Manuela Arcodia Pinto

Persone come Luca ed Elettra, le definisco oltre che insegnanti, delle vere e proprie cure contro l’ignoranza che rende convinti che una “diversità” possa rappresentare un ostacolo persino nella danza.
Non è così, se mai è il contrario.

Mi sento di consigliare la Dance SportLandia perché anche io credo molto in quello che fanno!!!

La storia e la vita di Gioia sono forse un po’ diverse e più complesse rispetto a quelli che rispecchiano i canoni della nostra società.

Siamo abituati a vedere “il bello” così come ce lo hanno sempre presentato. Non siamo ancora pronti purtroppo a guardare più in la.
Mi rendo conto con rammarico e spesso rabbia, che manca proprio l’idea e la consapevolezza che ognuno è diverso e mai uguale a nessun altro.

A prescindere dai nostri tratti somatici, dalla nostra provenienza, a prescindere da
“quel cromosoma in più”, che ci induce a notare solo ed esclusivamente una condizione chiamata Sindrome di Down.
A prescindere da tutto questo, siamo tutte persone con un denominatore comune: i sogni.
LA VOGLIA DI FARCELA! Nulla può impedire di credere in un sogno.

Non c’è niente che Gioia non possa imparare, modificare, smussare, migliorare per poter ottenere dei traguardi.
Non importa che siano piccoli o grandi. Conta solo raggiungerli perché quelli sono “I SUOI TRAGUARDI”.

Per ottenere dei risultati in molti casi si ha bisogno di persone accanto in grado di aiutarti a fare un percorso che possa arricchire e un po’ rimodulare la condizione personale di ognuno. Per questa serie di ragioni ho scelto di far entrare anche Luca, Elettra e la Dance SportLandia nella vita di mia figlia.

Ho molta stima del loro lavoro e di quello che investono ogni giorno affinché impegno, pazienza, dedizione e massima espressione di passione emergano a tutto tondo. Luca e Elettra credono in ciò che fanno e riescono a trasmetterlo anche a chi è ancora acerbo o abbastanza lontano dal loro mondo.

Credo fermamente che lo sport, nello specifico la danza sportiva e tutto ciò che la circonda, siano fonte sana e vitale di un’espressione fatta di sentimenti e sensazioni, che spesso, nel caso di Gioia, non sempre riescono a venire fuori.
“Il bello” a cui mi riferivo inizialmente si trova esattamente qui. Si trova OLTRE ogni condizione, ogni schema già stabilito.

Persone come Luca ed Elettra, le definisco oltre che insegnanti, delle vere e proprie cure contro l’ignoranza che rende convinti che una “diversità” possa rappresentare un ostacolo persino nella danza.
Non è così, se mai è il contrario.

Spesso si comunica meglio con la gestualità del corpo che attraverso le parole. Con i loro insegnamenti spalancano tante porte che tantissimi ancora non hanno voglia di aprire. A Gioia serve questo tipo di disciplina per tirare fuori tutto ciò che resta fermo.

Non vedo modo migliore se non attraverso due maestri professionali e umani, soprattutto umani.
Poiché quello che fanno racchiude non solo sport, ma anche formazione e inclusione per tutti, nessuno escluso.

In ultimo, certamente, mi sento di consigliare la Dance SportLandia perché anche io credo molto in quello che fanno!!!

Manuela Arcodia Pinto
Condividi su:

SCARICA GRATIS IL NOSTRO MAGAZINE

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO SU NOVITA', EVENTI E SCONTI E OTTIENI GRATIS IL NOSTRO MAGAZINE PER CONOSCERE TUTTO SULLA DANZA SPORTIVA!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.